"Esserci": Equo, Solidale, Sociale, Etnico. Realistico, Culturale, IstituzionaleEsserci: Equo, Solidale, Sociale, Etnico. Realistico, Culturale, Istituzionale. Nasce per il sociale, diffonde principi di cultura istituzionale, di sicurezza e legalità, cresce per un futuro di comprensione e tolleranza globale.

 

Esserci ] Normativa ] Emergenze e Servizi ] Sicurezza ] Articoli e contributi ] Associazioni ] Previsioni Meteo ]

[emergenze e servizi] [112] [113] [114] [115] [117] [118] [1515] [1518] [1522] [1530]

Esserci

Siti istituzionali

Associazioni ed Ordini Professionali

Partiti italiani

Sindacati

Copyright e note legali

Esserci
Normativa
Emergenze e Servizi
Sicurezza
Articoli e contributi
Associazioni
Previsioni Meteo

Network:

Esserci

Correre nel Verde

Correrenelverdeonline

Corverde

Ideale Sociale

In Mente

Italian Global Project

Cnvnews

Cnvpress

Mediawebnews

Correrenelverde.org

Correrenelverde.net

Link esterni

Scarica gratis la nostra rivista

Rivista 2009

Rivista 2008

Rivista 2007

Rivista 2006

Passeggini, carrozzine, culle, seggioloni, seggiolini auto e lettini, tutto per la prima infanzia su NewBabyLand.com


 

 

ESSERCI

articoli, contributi ed extra su esserci
Giustizia: Cos'è e come funziona
Avvocato
Magistrato
Pubblico Ministero - PM
Giudice per le Indagini Preliminari - GIP
Giudice per l’Udienza Preliminare - GUP
Difensore Civico
Giudice di Pace
Notaio
Revisore dei conti
Arbitrato e Conciliazione
Il danno non patrimoniale e la configurabilità del danno biologico, del danno futuro e del danno permanente
Il danno nella responsabilità contrattuale ed extracontrattuale
cos'è lo standard di qualità ISO
Regolamento EMAS (Eco Management Audit Scheme)
Notizie giuridiche dal web
La novella del codice di procedura civile e l’applicabilità al rito contabile e pensionistico della decadenza ed eccezioni tecniche
DOVE TROVARE LA GAZZETTA UFFICIALE
Codice della strada e buon senso
il codice della strada Titolo Quinto

STANDARD DI QUALITA’ ISO

Le norme ISO 9001 sono un insieme di prescrizioni relative alla gestione dell’impresa, volte all’ottenimento di uno standard di qualità che soddisfi il cliente finale e che successivamente comporti per l’azienda un ritorno economico ed una maggior competitività sul mercato anche in termini di immagine.

Inizialmente avevano lo scopo di standardizzare i prodotti industriali, unificandone le caratteristiche, così da agevolarne la diffusione (si pensi a certi prodotti software, per esempio, che legano la loro fortuna al fatto che sono compatibili con la maggior parte dei personal computer oggi in commercio).

Successivamente si è sviluppato il concetto che la stessa organizzazione aziendale potesse essere standardizzata, individuando così sistemi aziendali che, riconosciuti a livello internazionale, potessero essere garanzia di qualità per clienti e committenti.

Le norme ISO (International Standard Organization) sono accettate e diffuse a livello mondiale. In Europa sono curate dal CEN (Comitato Europeo di Normazione) e in Italia dall’UNI (Ente Nazionale di Unificazione).

Le norme ISO 9001 sono rivolte alle aziende che hanno la volontà di uniformarsi ad un determinato standard di qualità in termini di organizzazione, progettazione, produzione.

Le norme ISO 14001 (modulate dalle prime) sono invece rivolte a quelle aziende che intendano dotarsi di un Sistema di Gestione Ambientale (SGA) che riduca il proprio impatto sul territorio e offra al cliente un prodotto ecocompatibile.

I punti da definire in seno all’azienda, al fine di veder riconosciuta la propria "qualità ambientale", sono: la definizione dei requisiti del SGA, la definizione della propria politica ambientale, la pianificazione, le modalità di attuazione e funzionamento, l’effettuazione di controlli e azioni correttive, il riesame della direzione.

Si tratta, in altre parole, di creare un’organizzazione al cui interno siano ben definiti compiti e responsabilità, e di gestire un processo produttivo che, fissati determinati obiettivi di qualità, porti a raggiungere i risultati previsti.

Mediante azioni continue di monitoraggio e autocontrollo si può così intervenire su eventuali non conformità non più alla fine del processo produttivo, ma durante il suo svolgimento.

La Direzione dovrà provvedere alla redazione di un Manuale della Qualità e di determinate procedure che definiscano CHI FA – CHE COSA – COME – QUANDO, dando così evidenza di un corretto standard nel proprio modus operandi.

Implementato il sistema di qualità, l’azienda si sottopone a verifica da parte di un organismo di certificazione accreditato e successivamente, in caso di esito positivo, potrà fregiarsi del "marchio di qualità" che certifichi l’azienda a livello internazionale.

La certificazione sarà conseguita qualora il verificatore riconosca la rispondenza del sistema a quanto previsto dalle norme ISO, nonché la capacità dell’azienda di raggiungere i risultati prefissati.

La certificazione di qualità non viene rilasciata una tantum; l’azienda, una volta ottenuto il "marchio di qualità" resta sottoposta a verifiche periodiche da parte dell’organismo di certificazione, al fine di accertarne il mantenimento nel tempo.

 

fonte: Correrenelverdeonline


 


 

 

 

 

 

 

emergenze e servizi
112
113
114
115
117
118
1515
1518
1522
1530