"Esserci": Equo, Solidale, Sociale, Etnico. Realistico, Culturale, IstituzionaleEsserci: Equo, Solidale, Sociale, Etnico. Realistico, Culturale, Istituzionale. Nasce per il sociale, diffonde principi di cultura istituzionale, di sicurezza e legalità, cresce per un futuro di comprensione e tolleranza globale.

 

Esserci ] Normativa ] Emergenze e Servizi ] Sicurezza ] Articoli e contributi ] Associazioni ] Previsioni Meteo ]

[emergenze e servizi] [112] [113] [114] [115] [117] [118] [1515] [1518] [1522] [1530]

Esserci

Siti istituzionali

Associazioni ed Ordini Professionali

Partiti italiani

Sindacati

Copyright e note legali

Esserci
Normativa
Emergenze e Servizi
Sicurezza
Articoli e contributi
Associazioni
Previsioni Meteo

Network:

Esserci

Correre nel Verde

Correrenelverdeonline

Corverde

Ideale Sociale

In Mente

Italian Global Project

Cnvnews

Cnvpress

Mediawebnews

Correrenelverde.org

Correrenelverde.net

Link esterni

Scarica gratis la nostra rivista

Rivista 2009

Rivista 2008

Rivista 2007

Rivista 2006

Passeggini, carrozzine, culle, seggioloni, seggiolini auto e lettini, tutto per la prima infanzia su NewBabyLand.com


 

 

ESSERCI

articoli, contributi ed extra su esserci
Giustizia: Cos'è e come funziona
Avvocato
Magistrato
Pubblico Ministero - PM
Giudice per le Indagini Preliminari - GIP
Giudice per l’Udienza Preliminare - GUP
Difensore Civico
Giudice di Pace
Notaio
Revisore dei conti
Arbitrato e Conciliazione
Il danno non patrimoniale e la configurabilità del danno biologico, del danno futuro e del danno permanente
Il danno nella responsabilità contrattuale ed extracontrattuale
cos'è lo standard di qualità ISO
Regolamento EMAS (Eco Management Audit Scheme)
Notizie giuridiche dal web
La novella del codice di procedura civile e l’applicabilità al rito contabile e pensionistico della decadenza ed eccezioni tecniche
DOVE TROVARE LA GAZZETTA UFFICIALE
Codice della strada e buon senso
il codice della strada Titolo Quinto

Giustizia: Cos'è e come funziona

funzioni, ambiti ed indicazioni di massima

Tra le 3 funzioni in cui, grazie all’idea di Montesquieu, viene suddivisa  l’azione dello Stato, insieme al potere esecutivo e legislativo, troviamo quello giudiziario.

L’amministrazione della giustizia si occupa di vari ambiti, si passa da quello amministrativo a quello contabile compreso quello tributario, da quello militare a quello ordinario.

Nell’ambito contabile agisce la Corte dei Conti, mentre in quello tributario l’amministrazione della giustizia è effettuata dalle Commissioni Tributarie Regionali e dalle Commissioni Tributarie Distrettuali.

Esistono, nell’ordinamento italiano, diversi livelli in cui viene espresso un giudizio. Esistono primo, secondo e terzo grado, quello definitivo, di giudizio.

Sia accusa che difesa, in un processo, possono impugnare le sentenze e rivolgersi al grado successivo di giudizio.

Al primo grado abbiamo una divisione a seconda dell’età di chi compie il reato e della gravità dell’effrazione.

Per i reati minori che non competono alla sfera penale si può andare dal Giudice di Pace.

Il livello successivo è quello del Pretore. Si tratta di un magistrato che può intervenire fino a reati puniti con la reclusione fino a 4 anni ed a quelli che vengono indicati nell'art. 7 del codice di Procedura Penale. Non esiste una struttura collegiale nel giudizio del Pretore.

Il Tribunale si occupa di tutti i reati che, essendo minori sono di competenza del Pretore, o particolarmente gravi che sono di pertinenza della Corte di Assise. Il Tribunale, nel momento di giudizio, è composto da un Presidente e due Giudici.

La Corte di Assise si occupa di reati gravi come ad esempio l’omicidio. La Corte è formata da un Presidente, un Giudice e i giudici popolari scelti tra i comuni cittadini.

Un giudizio particolare è espresso dal Tribunale dei Minorenni che si occupa esclusivamente di reati commessi dai minori di 18 anni. In questo caso il lavoro dei giudici viene coadiuvato dal parere di esperti  come ad esempio degli psicologi.

I giudizi del secondo grado si ricollegano in linea di massima con quelli di primo grado.

In questa maniera abbiamo: la Corte di Appello, davanti alla quale vengono discusse le sentenze emesse dal Pretore o dal Tribunale. Sono 3 i giudici che compongono la Corte di Appello.

La Corte di Assise di Appello, che si approccia sul lavoro della Corte di Assise;

La Corte di Appello - Sezione Minori, la corrispondente del Tribunale dei Minorenni.

Il terzo grado di giudizio non impugna più i vari procedimenti, ma si limita a definire la sentenza in maniera inattaccabile. Responsabile dell’ultimo grado è la Corte di Cassazione che ha una unica sede a Roma.


 


 

 

 

 

 

 

 

emergenze e servizi
112
113
114
115
117
118
1515
1518
1522
1530